Fino al 6 gennaio in Umbria visitatori e turisti potranno lasciarsi incantare dalla magica atmosfera ricreata dai suggestivi presepi viventi che vengono rappresentati in tanti borghi umbri. Da non perdere ad Assisi, nota in tutto il mondo come “Città dei presepi” in onore del primo presepe della storia realizzato da San Francesco nel 1223, le ultime rappresentazioni della natività che andranno ancora in scena a San Gregorio il 5 gennaio (dalle ore 17.30 alle 19.30) e il 6 gennaio (con apertura anticipata alle 17 per il passaggio dei Re Magi), ad Armenzano (il 5 gennaio), a Petrignano il 5 gennaio (dalle ore 17.15 alle 19.30) e il 6 gennaio (alle 16.30 con arrivo dei Re Magi). Per info dettagliate www.nataleassisi.it.

Meritano una visita anche i presepi viventi di Rasiglia, la piccola Venezia umbra (6 gennaio dalle ore 15 alle 19), a Le Cese di Nocera Umbra  (il 6 gennaio, dalle  ore 17 alle 19), Bettona (5 e 6 Gennaio dalle 17,30 alle 20), a Marmore di Terni  (il 5 e 6 gennaio alle ore 17,30), a Passignano sul Trasimeno (6 gennaio dalle ore 17 alle 19). Ma non mancano numerosi altri presepi artistici e splendide mostre di arte presepiale da visitare ad Assisi, Città di Castello,  Città della Pieve, Calvi dell’Umbria fino al presepio del ghiaccio di Massa Martana e al presepio evento nel pozzo della Cava di Orvieto…

Come da tradizione, con la tradizionale calza piena di dolcetti e leccornie,  il 6 gennaio sarà la Befana a chiudere le festività natalizie,  e lo farà, come è nel suo stile, in tanti modi acrobatici e comunque sempre spettacolari: calandosi col parapendio dal Monte Subasio a Rivotorto di Assisi, dalla torre campanaria ad Assisi centro, dal campanile della piazza a Castelnuovo e dal cupolone della Basilica a Santa Maria degli Angeli, dalla torre civica a Trevi, dal Palazzo del Popolo a Orvieto e anche dal campanile di Palazzo dei Priori a Perugia, dove arriveranno, tra le altre, anche la Befana del Vigile in centro e la Befana sui pattini al PalBarton.

E poi ancora spazio alla Befana in moto a Perugia e a Norcia, la Befana della Croce Rossa a Spoleto, la Befana del Pompiere a Gubbio… Insomma, la vecchietta più amata di tutti i tempi girerà in lungo e in largo tutta l’Umbria dispensando caramelle e dolcetti per la gioia di tutti i bambini.