Nell’Umbria nord la chiamano torta di Pasqua, in quella del sud pizza di Pasqua. La sostanza non cambia, è lei la regina della tavola umbra per le festività pasquali. A base di uova e vari tipi di formaggio, è un piatto tipico della cucina umbra, che affonda le radici nella cultura contadina e che rappresenta non solo un eccellente prodotto gastronomico, ma un vero simbolo. Ancora oggi, infatti, in ogni casa umbra, la mattina di Pasqua, come buon auspicio, si usa fare colazione con un bel pezzo di questa torta o pizza al formaggio, accompagnata da fette di capocollo o salame e uova sode benedette, con un buon bicchiere di vino accanto. La ricetta è più o meno la stessa in tutta l’Umbria, con qualche piccola variante a seconda dei territori. Mamme e nonne si mettono a lavoro anche una settimana prima per sfornare questa prelibatezza, il cui profumo inconfondibile si diffonde un po’ ovunque. Quest’anno, per effetto dell’isolamento imposto dal Coronavirus, c’è da credere che tutti sforeranno in casa la loro torta o pizza di Pasqua.

Questa è la nostra ricetta della tradizione:

Ingredienti: 500 gr. di farina, 5 uova, 250 gr. di pecorino romano, 150 gr. di parmigiano grattugiato, 50 gr. di lievito di birra, groviera q.b. (facoltativa), 50 gr. di strutto, olio extravergine di oliva, sale e pepe quanto basta.

Preparazione: sciogliere il lievito in poca acqua tiepida e versarlo in mezza tazza di farina. Amalgamare fino a ottenere un piccolo panetto, da far lievitare per circa 2 ore coperto da un panno. Trascorso questo tempo, versare la farina restante sulla spianatoia, formando una voragine nella quale incorporare le uova sbattute, un pizzico di sale, pepe nero, pecorino e parmigiano grattugiati e lo leggermente strutto sciolto. Amalgamare bene tutto, unire anche la pasta lievitata e il groviera a pezzi e continuare a lavorare l’impasto per qualche minuto, sbattendolo energicamente sul piano di lavoro e tra le mani. Versare il composto in una tortiera alta, ben unta. Far lievitare ancora un’ora, far cuocere a 180 gradi, per circa un’ora in forno preriscaldato.